Sindaco Bancheri e Luca
Qualche mese fa Luca Mazza, un giovane disabile di Delia costretto a muoversi sulla sedia a rotelle, aveva chiesto al sindaco Gianfilippo Bancheri e al vice sindaco Calogero Lo Porto, assessore ai Lavori pubblici, di far realizzare uno scivolo sul marciapiede davanti la sua abitazione che gli potesse permette di muoversi senza difficoltà.

<<Una richiesta sacrosanta – ha detto il sindaco Bancheri. Ieri il desiderio di Luca è stato soddisfatto. Luca ha avuto il suo scivolo che gli consentirà ora di accedere facilmente nella sua casa. La cosa bella ha detto il primo cittadino è che ieri Luca ha festeggiato il suo compleanno. Che dire. E’ stata una piacevole coincidenza che ci ha fatto rimanere tutti senza parole>>.

Lo scivolo è stato realizzato dai manutentori comunali sotto lo sguardo attento di Luca, il quale ha in un certo senso partecipato ai lavori indicando il punto esatto del marciapiede che si doveva modificare.

Soddisfatto Luca che ha ringraziato Gianfilippo Bancheri e il vice sindaco Calogero Lo Porto per essere venuti incontro alle sue necessità.

Oltre a quello di Luca, l’amministrazione comunale ha anche fatto realizzato altri due scivoli per accedere agevolmente al sagrato della Chiesa Madre.

<<Noi facciamo del nostro meglio per venire incontro alle esigenze delle persone con disabilità – ha detto infine il primo cittadino. La nostra attenzione per far fronte a talune problematiche dei cittadini, in particolare di quelli appartenenti alle fasce più deboli, riflette la cultura di fondo della nostra comunità e del senso di solidarietà che c’è in essa. Si tratta anche – ha detto ancora il primo cittadino – di creare le condizioni di maggiore vivibilità e sicurezza nel territorio. Piccole cose che servono a tutelare i diritti dei più deboli ma anche per innalzare la qualità della vita di tutti>>.

Un ringraziamento è stato rivolto dai genitori di Luca al sindaco Bancheri, “per il suo interessamento e per avere dato al proprio figlio l’opportunità di muoversi agevolmente”.

Ufficio Stampa/ gp

Ufficio Stampa/ Giovanni Proietto

Area degli allegati