Foto_1 Foto 2

Si è svolto ieri, nell’aula consiliare del palazzo municipale, il corso di formazione BLSD (Supporto vitale di base e defibrillazione precoce) “per chi vuole essere pronto a salvare una vita”.

L’evento, promosso dal Rotary Club Valle del Salso e organizzato con il patrocinio del Comune di Delia, ha visto il coinvolgimento di 34 partecipanti.

Tra i neo istruttori il comandante e gli operatori della polizia municipale, l’assessora alla sanità Piera Alaimo, il vice sindaco Calogero Lo Porto, dipendenti comunali, professionisti, imprenditori, operatori della scuola e delle parrocchie e associazioni locali.

Presente il sindaco Gianfilippo Bancheri che ha portato i saluti istituzionali e il ringraziamento rivolto al presidente del Rotary Club Valle del Salso, Luigi Loggia, per <<per la sua lungimiranza e per aver voluto fortemente realizzare un’iniziativa così meritoria in favore della società civile>>.

Il primo cittadino ha ringraziato poi il Rotary per <<avere deciso di donare un defibrillatore al Comune di Delia, che verrà collocato, a dicembre, fuori dell’edificio comunale per un pronto utilizzo in caso di necessità. Una iniziativa – ha detto Bancheri – che merita il plauso di tutti. Si tratta di un dispositivo per salvare vite umane e che al contempo fa crescere l’intera comunità>>.

Da parte sua, il presidente Loggia ha ringraziato il sindaco e l’amministrazione per la pronta disponibilità e per la fattiva collaborazione, evidenziando l’assonanza d’intenti tra il Rotary e il Comune, per perseguire il bene della collettività. E’ la prima volta che il Rotary, a Delia – ha detto – si organizza un corso così importante e partecipato per formare operatori in grado di gestire le manovre di primo soccorso>>.

Un ringraziamento particolare lo ha rivolto al governatore del Distretto Rotary 2110, dott. Valerio Cimino, e alla squadra della commissione distrettuale BLSD <<che con passione e abnegazione svolgono questa importante attività formativa. I soci del Rotary – ha aggiunto il presidente Loggia – sono persone pronte ad agire, per migliorare il mondo, fornendo la propria gratuita disponibilità per aiutare gli altri, al disopra di ogni interesse personale e senza distinzione di razza, di religione e di ideologia>>.

La formazione, che comprende due corsi, è stato articolato in tre parti. Due sessioni formative, una teorica e l’altra pratica e una terza di verifica dell’apprendimento dei concetti per il riconoscimento del “brevetto”.

Le lezioni frontali sono state svolte dal dott. Goffredo Vaccaro, presidente della commissione BLSD, dalla dott.ssa Adriana Privitera e dal dott. Salvo Alaimo, rispettivamente componente e istruttore BLSD della commissione del Distretto 2110 Rotary International.

Nella sessione pomeridiana è stato simulato un intervento di primo soccorso a “soggetti traumatizzati anche in età pediatrica”, e, tra le altre cose, il massaggio di riattivazione delle funzioni cardiocircolatorie e polmonari e come operare la manovra per disostruire le vie respiratorie.

Ufficio Stampa/Giovanni Proietto