IMG-20190809-WA0082_OkFB_IMG_1565371823868_OkFB_IMG_1565371935930_Ok

E’ stato un successo la sfilata di abiti da sposa vintage “Un passo nel passato” andata in scena l’otto agosto sulla scalinata della chiesa della Croce di fronte alla omonima piazzetta stipata di persone.

La sfilata, patrocinata dal Comune di Delia e organizzata da Pino La Magra, ha visto la partecipazione di circa 80 tra ragazze e ragazzi del paese, che hanno indossato gli abiti da sposa presentati per l’occasione.

<<Gli abiti indossati nella sfilata – ha detto l’organizzatore – sono stati letteralmente tirati fuori dagli armadi delle mamme e delle nonne. C’erano abiti degli anni ’20 e ’40 fino agli anni ’80>>.

La sfilata è iniziata alle 19,30 da piazza Madrice. Una quarantina tra auto e Vespe d’epoca, con a bordo le “spose” hanno attraversato le vie del paese, tra gli applausi della gente, fino a piazza Croce, con in prima fila gli “Sbandieratori” e i “Tammurinara” di Delia.

La sfilata è stata inframmezzata da balli e musiche. Sono intervenuti la Scuola di Ballo Olympia Center di Maria Russotto, Mirella Genova con il suo violino, i cantanti Miriam Palumbo e Pedro Hernandez. E poi la performance di Evelyn Di Dio, sosia di Loredana Bertè, che si è esibita con ” Sei bellissima”.

<<E’ stato emozionante sfilare con l’abito della mamma – hanno detto alcune delle giovani modelle>>. <<Un emozione che ha coinvolto tutti – ha commentato l’assessora alla Cultura Piera Alaimo. C’è stata una grande partecipazione – ha detto – che è andata ben oltre le aspettative, segno che lo spettacolo è piaciuto e ha destato molto interesse anche per gli aspetti culturali alla base dell’intrattenimento>>.

Il ringraziamento del sindaco Gianfilippo Bancheri, a margine della manifestazione, <<agli uffici, agli organizzatori, alle coppie che hanno sfilato, alle famiglie che hanno reso disponibili gli abiti e alle persone che hanno partecipato all’evento>>.

Ha curato le luci, il sonoro e le musiche, Daniele Di Caro. Lo spettacolo è stato condotto da Selina Vilardo, Bernardo Napoli e Luigi La Verde, dopo una breve presentazione di Giusi Leone e un’introduzione musicale ad opera di Elios Gulizia e Davide Leone. Le coreografie sono state curate da Nunzia Mancuso, Daniela Miraglia, Fiorella Di Pasquale e Graziella Bruno, mentre Antonella Airo, Benedetto Raffaele ed Eros Fazio hanno curato gli addobbi floreali della location. Tra gli ospiti della serata, lo stilista deliano Nando Patermo.

<<Un contributo importante alla manifestazione è stato fornito dagli sponsor – ha ricordato Pino La Magra, che ha ringraziato l’amministrazione comunale, l’assessora alla Cultura, gli uffici comunali, la Polizia municipale, i Carabinieri, la Protezione civile per la loro collaborazione e il contributo dato alla riuscita dello spettacolo>>.

UFFICIO STAMPA/Giovanni Proietto