Sindaco Gianfilippo Bancheri

Verrà rifatta la pavimentazione delle strade della provincia di Caltanissetta collegate all’ampliamento della SS 640. Lo ha deciso l’Ente nazionale per le strade (Anas).

Tra le strade interessate dall’intervento c’è anche la Sp 133 denominata “Serradifalco – Delia” che collega i due comuni e che da anni versa nell’incuria e nell’abbandono più totale.

Soddisfatti il Commissario Straordinario del Libero Consorzio di Caltanissetta, dott. ssa Rosalba Panvini, e il sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri.

<<Il costo dell’intervento è di circa 3,5 milioni di euro – ha detto Rosalba Panvini – che ha aggiunto: si tratta di una somma prevista inizialmente sul capitolo “imprevisti” della delibera Cipe n. 37 del 2009. Successivamente l’Anas ha deciso, con una variante del 14 settembre 2017, di spostare la somma sul capitolo “somme per le strade provinciali della provincia di Caltanissetta”>>.

La decisione fa seguito alla nota, inviata al capo del Compartimento Anas della Sicilia, ingegnere Mele, firmata dal Commissario Panvini e dal sindaco Bancheri, con la quale chiedevano un intervento urgente per risolvere – si legge nella nota – “la problematicità della viabilità del tratto di strada Sp 133 Delia/Serradifalco, lunga poco più di dieci chilometri e larga sei metri con banchine laterali, un’arteria importante del territorio nisseno, perché collega il territorio con la viabilità principale, in particolare con la SS 640”.

Ultimamente la Sp 133, a causa del transito dei mezzi pesanti impegnati nell’esecuzione dei lavori del raddoppio della SS 640, è stata ulteriormente e gravemente danneggiata risultando dissestata e pericolosa per la circolazione veicolare.

<<L’ Anas – ha aggiunto il Commissario Straordinario Rosalba Panvini – ha mostrato di avere a cuore il territorio della provincia. Una una rete stradale efficiente e sicura è una grande opportunità per tutti>>. 

<<Per quanto ci riguarda – ha detto da parte sua Gianfilippo Bancheri – si tratta di un traguardo di notevole importanza per i risvolti positivi che l’opera di rifacimento stradale avrà sulle aziende agricole, sugli artigiani, i lavoratori e i cittadini che la percorrono tutti i giorni, utilizzandola per le loro esigenze>>.

<<La decisione dell’Anas – ha detto il primo cittadino di Delia – premia il lavoro certosino che ogni giorno svolgiamo. Il rifacimento del manto stradale della Sp 133 il  ci fa guardare con maggiore speranza al futuro e allo sviluppo dei nostri territori. Le strade uniscono i luoghi e le persone insieme alle loro aspettative, ai loro desideri e ai loro bisogni . Le strade contribuiscono a moltiplicare le possibilità di crescita per tutti. Esse sono il biglietto di presentazione dei territori e delle comunità che ci vivono>>.

Per avviare l’iter burocratico verrà, a breve, stipulata una convenzione tra l’Anas e il Libero Consorzio di Caltanissetta.

Ufficio Stampa/ Giovanni Proietto