Sindaco Gianfilippo Bancheri

Con una lettera inviata al direttore generale dell’Asp 2 e alla direttrice del distretto sanitario di Caltanissetta, il sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri ha chiesto la riattivazione del servizio di screening odontoiatrico per tutelare la salute orale degli alunni delle classi a rischio: terza, quarta e quinta della scuola primaria e delle classi prima, seconda e terza.

Si tratta di bambini compresi tra gli otto e i 14 anni, che necessitano di un’azione di prevenzione <<considerato anche – si legge nella lettera del sindaco Bancheri – il costo eccessivo dell’odontoiatria, la crisi economica e l’alta intensità di popolazione immigrata a Delia>>.

L’attività di prevenzione mira alla ricerca e individuazione di carie, malocclusioni, disturbi dell’articolazione temporo mandibolare ed eventuali patologie stomatologiche. Oltre alla visita è previsto un momento educativo informativo per sensibilizzare i bambini alla quotidiana igiene orale.

<<La richiesta per riattivare il servizio – ha detto il primo cittadino di Delia – è stata formulata nel rispetto del diritto costituzionale garantito della salute: “la Repubblica, recita la Costituzione , tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti“. Ed anche come sostegno economico indiretto alle famiglie gravate da molte spese.

Il servizio di prevenzione odontoiatrica, che scade a ottobre di quest’anno, era partito nel 2014 grazie ad un protocollo d’intesa tra il sindaco di Delia, la direttrice sanitaria dell’Asp di Caltanissetta e la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Sommatino e Delia.

Il servizio di screening odontoiatrico non comporta nessun onere finanziario per il Comune.

La richiesta di far partire il servizio era stato chiesto dal Comune di Delia, all’Asp di Caltanissetta, in seguito ad un‘incontro tra il sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri, la direttrice sanitaria dell’Asp di Caltanissetta dottoressa Marcella Santino, il direttore U.o.c – cure primarie dottor Gabriele Roccia e il medico di medicina generale dottor Francesco La Verde.

Incaricato in questi tre anni del servizio è stato il dottor Francesco Iacona, specialista ambulatoriale interno nella branca di odontoiatria.

Ufficio Stampa/ Giovanni Proietto