Il dolce tipico La “Cuddrireddra di Delia” ha ottenuto l’iscrizione nel Registro delle Eredità Immateriali di Interesse Locale (REIL).

Il riconoscimento è stato conseguito in seguito alla documentazione presentata nel rispetto dei principi sanciti dalla Convenzione UNESCO per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale del 2003.

<<La notizia ci è stata comunicata dal direttore generale I WORLD – hanno detto il sindaco Gianfilippo Bancheri e l’assessora Piera Alaimo. Un altro traguardo importante è stato così raggiunto. La nostra amministrazione ancora una volta ha saputo cogliere una grande opportunità per la valorizzazione dei nostri prodotti tipici locali e del nostro territorio, dando segno di lungimiranza politica>>.

<<E’ stata questa amministrazione – ha aggiunto il primo cittadino – ad avere istituito il Registro delle eredità immateriali di interesse locale (R.E.I.L.), per la prima volta a Delia, per tutelare e salvaguardare il patrimonio immateriale, che non è solo locale ma dell’intera umanità>>.

Con l’iscrizione nel R.E.I.L. la Cuddrireddra di Delia sarà inserita nei progetti di valorizzazione del patrimonio culturale immateriale attivati dall’associazione I WORLD, un’associazione senza scopo di lucro i cui membri rappresentano oltre 100 Comuni siciliani. L’Associazione ha anche siglato protocolli di partenariato con Commissioni Nazionali UNESCO e Ministeri di diversi Paesi del Mediterraneo, al fine di attivare una collaborazione in tema di sviluppo locale sostenibile, fondato sulle identità locali.

<<L’inserimento nel REIL della Cuddrireddra di Delia – ha detto da parte sua l’assessora Alaimo – ha innescato un processo che vedrà presto l’aggiunta di altri beni culturali e immateriali del nostro patrimonio, il quale non deve andare perduto ma al contrario essere salvaguardato e protetto, perchè ha un valore e un’importanza per il territorio e per la nostra comunità>>.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente del consiglio comunale Antonio Drogo che augura all’amministrazione di “potere conseguire presto altri obiettivi concreti per la tutela del patrimonio culturale e immateriale di Delia>>.

UFFICIO STAMPA/Giovanni Proietto