Gallo e Bancheri_

Delia, 1 giugno 2018

IgpPesca di Delia”.

Finalmente è arrivato il parere favorevole da parte dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura.

La notizia è stata diffusa dal sindaco Gianfilippo Bancheri sul suo profilo Facebook, dove ha suscitato un coro unanime di soddisfazione e di commenti positivi.

<<Il parere favorevole dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura – ha detto Gianfilippo Bancheri – è una notizia che ci riempie di gioia e fa ben sperare per il futuro della nostra agricoltura e i produttori della pesca di Delia. Siamo veramente soddisfatti per avere raggiunto un obiettivo che rafforza la principale leva di crescita e di sviluppo del nostro territorio. Oggi siamo tutti felici per questo passo in avanti che ci porta diritto al traguardo finale, la cui parola definitiva spetta, a breve, al Ministero delle Politiche agricole e alla Commissione Europea>>.

L’Assessorato all’Agricoltura ha già trasmesso il parere al Ministero delle Politiche agricole per le valutazioni previste. Sarà, in seguito, la Commissione Europea a iscrivere il nome “Pesca di Delia” nel registro delle indicazioni geografiche protette, dando così il via libera definitivo per il riconoscimento e la commercializzazione del marchio nei paesi dell’UE.

L’istanza di riconoscimento dell’Igp è stata avviata il 17 maggio 2017 dall’Associazione per la tutela della “Pesca di Delia”.

<<E’ un giorno memorabile per Delia, per l’Associazione che tutela la “Pesca di Delia”, per il territorio e per tutti i produttori e gli operatori agricoli dell’interland – ha detto soddisfatto l’assessore all’Agricoltura Antonio Gallo>>.

<<Ormai siamo veramente in dirittura d’arrivo – ha aggiunto Gallo. Siamo felici che oggi gli sforzi profusi siano stati ricambiati con questa bella notizia. Ringrazio tutti gli enti e i soggetti che a vario titolo hanno creduto e collaborato per il raggiungimento di questo importante obiettivo – ha detto. Le OO.PP. provinciali di categoria: CIA, Coldiretti e Confagricoltura; la Provincia regionale di Caltanissetta e la Camera di Commercio di Caltanissetta; i dirigenti degli uffici intercomunali dell’Agricoltura (Uia) di Delia e Riesi; i dirigenti dell’Ispettorato provinciale dell’Agricoltura di Caltanissetta; i dirigenti dell’Ente di Sviluppo Agricolo (Esa) di Caltanissetta, Mazzarino e Canicattì. Le amministrazioni comunali di Caltanissetta, Serradifalco, Sommatino, Riesi, Mazzarino, Butera, Canicattì, Naro, Castrofilippo, Ravanusa, Campobello di Licata che fanno parte del bacino di coltivazione della pesca di Delia. E poi e gli altri enti>>.

Intanto il presidente dell’Associazione per la tutela della “Pesca di Delia”, Salvatore Fontanazza, che ha dichiarato la sua soddisfazione, ha inviato una lettera ufficiale per comunicare il parere favorevole dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura a tutti i componenti del comitato tecnico e del comitato promotore del marchio Igp della pesca, convocando per martedì 5 giugno una riunione presso l’aula consiliare del Comune id Delia.

Ufficio Stampa/ Giovanni Proietto