La giunta ha approvato il “regolamento comunale sul ciclo delle performance “.

<<Il ciclo di gestione della performance – ha detto il sindaco Gianfilippo Bancheri – segna per la pubblica amministrazione il passaggio dalla logica di mezzi a quella di risultati in un’ottica di maggiore trasparenza amministrativa. In questo modo il cittadino è posto al centro della programmazione e dei risultati raggiunti. La performance è collegata all’efficacia, efficienza ed economicità, sia dell’attività del singolo dipendente che dell’intera organizzazione. Questo processo è un passaggio fondamentale per valutare la qualità dei servizi e le competenze dei dipendenti eliminando così inefficienze e improduttività>>.

<<Si tratta – ha detto il responsabile della Direzione II, Rocco Di Caro – di uno strumento che serve a rivedere l’intera struttura lavorativa secondo una logica di monitoraggio e misurazione delle attività individuali e generali, che implica una elevata trasparenza e un adeguato sistema informativo: resoconti periodici, produzione e utilizzo di dati per raggiungiere gli obiettivi prefissati e il miglioramento della qualità delle prestazioni rese al pubblico>>.

Il monitoraggio periodico delle performance, la misurazione e la valutazione, il riconoscimento dei meriti e le premialità potranno innalzare i livelli di produttività lavorative e la soddisfazione dei bisogni dei cittadini.

Le schede di valutazione riguardano il segretario comunale, i responsabili dei vari servizi e il personale non dirigenziale mentre le attività che verranno osservate e monitorate vanno, tra le altre, dalla funzione di collaborazione, a quella consultiva, a quella di assistenza giuridico amministrativa e di coordinamento. Dal grado di raggiungimento degli obiettivi assegnati alle competenze manageriali e ai comportamenti professionali e organizzativi.

Ufficio Stampa/Giovanni Proietto