Foto di repertorio

Delia città inclusiva. Al via il progetto “Sport di tutti” per favorire l’attività sportiva gratuita dei giovani, promosso dal Ministero per le Politiche Giovanili e lo Sport.

Il sindaco Gianfilippo Bancheri è entusiasta dell’iniziativa di “Sport di Tutti” e delle associazioni che hanno dato la loro adesione per realizzare a Delia un progetto che darà la possibilità ai giovani di praticare una disciplina sportiva.

<<Il progetto – ha detto Bancheri – ci è piaciuto molto perché abbatte le barriere economiche. Perchè garantisce a tutti il diritto allo sport, a prescindere dalla condizione economica. Perchè è un servizio gratuito per la comunità. E perché attraverso l’attività sportiva si promuovono stili di vita sani, migliorando le condizioni di salute e benessere degli individui. Come amministrazione abbiamo creduto sempre nell’importanza dello sport e nei suoi valori educativi come rispetto, lealtà, onestà, amicizia, correttezza>>.

Il progetto prevede lo svolgimento di attività motorie, con il supporto di due istruttori laureati in Scienze motorie, rivolta ai bambini dai 5 agli 8 anni, nonchè la pratica di discipline sportive come palla a volo, palla canestro, minivolley, tiro con l’arco e calcio a cinque.

Per il referente del progetto Osvaldo Capobianco si tratta <<di un progetto sociale, sportivo educativo con attività pomeridiana gratuita, offerta ai ragazzi dai 5 ai 18 anni, per due ore settimanali e per tutto l’anno scolastico, attraverso il supporto di due associazioni e società sportive dilettantistiche, “Gladiator Fitness Club” e Polisportiva Dilettantistica Arcieri Campobello”>>.

Gli interessati possono iscriversi entro il 31 gennaio presso scuola media L. Russo o chiamando il numero telefonico 3391746598.

Ufficio Stampa/Giovanni Proietto